I fratelli Carlo, Mauro, Pierino e Guido Venegoni

Pierino Carlo Mauro Guido

*  Lo sciopero dei tessili del 1884
*  I Venegoni
all'inizio del '900

*   Operai
a 12 anni

* La scoperta
del socialismo

*L'occupazione
delle fabbriche

*1921, la nascita del PCd'I
* Giovani, ribelli e anticonformisti
* Violenze squadristiche
* Il primo fascicolo della PS

*Telegramma cifrato
*Una famiglia molto povera

 

 

 

Legnano
nel 1900
La lunga stagione
dell'antifascismo
Le prove
della Resistenza
Le passioni
del dopoguerra

Operai a 12 anni

La piccola bottega di falegnameria del capofamiglia non rendeva abbastanza per dare da mangiare a tutti. Così anche i piccoli Venegoni furono mandati in fabbrica appena finite le elementari. A 12 anni si trovarono a fare turni di 10 ore, anche di notte. E ciononostante la lista dei debiti si allungava di giorno in giorno.

 

"La felicità entrava di rado nelle famiglie operaie. Si viveva sotto l'assillo dei debiti, con la paura di perdere il lavoro, di ammalarsi e di invecchiare senza assistenza né pensione" .

"Alla sera, mentre gli uomini andavano a consolarsi all'osteria, a casa le donne restavano sole, e dopo aver messo a letto la marmaglia riprendevano a lavare, a stirare, a rammendare, fin che non ne potevano più".

(Dai ricordi di Carlo Venegoni)